3 punti, vittoria: questo fatto attesta un passo avanti. Sul piano del gioco c’è però ancora da lavorare, meno spumeggiante delle prime uscite ma decisamente migliore rispetto alla fatal Potenza, un bicchiere dunque da vedere mezzo pieno, anche se la sensazione comune è che il vero Catania sia ancora nascosto.

Il ritorno al Massimino è stato comunque dolce: davanti al pubblico di casa i rossazzurri ottengono ciò che serviva, un successo sofferto per merito di una Viterbese mai doma, sebbene allo stesso tempo non abbia creato granché in termini di occasioni.

Camplone rinuncia agli infortunati Saporetti, Sarno, Catania e Rossetti, esclusi anche Marchese e Bucolo per motivi disciplinari. Il modulo però non cambia, esordio per Mbende e chance da ala sinistra per Mazzarani, in attacco stavolta è Di Piazza a guidare l’attacco.

Il bomber di Partinico è tra i più pimpanti in campo, nascondo dalle sue trame e da quelle di Llama, proposto ancora mezz’ala, le principali azioni etnee. La Viterbese crea principalmente da palle inattive, al quarto d’ora grande mucchio in mezzo all’area piccola, il fischio dell’arbitro spegne il pericolo.

Al 38esimo ancora la punta rossazzurra, movimento geniale e tiro fulmineo di sinistro, il montante alto gli dice di no e alla pausa si va a reti bianche.

Primo tempo senza squilli, seconda frazione che invece si infiamma subito: il tiro di prima intenzione di Lodi trova la respinta sospetta di Besea, l’arbitro è certo e indica il dischetto, i giocatori laziali sono imbufaliti e lo accerchiano, i dubbi non sono pochi.

Dagli 11 metri Lodi è una sentenza: 3 in campionato, conclusione perfetta: è 1-0.

Il vantaggio scioglie mentalmente la squadra di Camplone. Di Molfetta sfiora con un bel tiro dalla distanza il raddoppio, poi entrano forze fresche, a Curiale e Dall’Oglio segue il debutto al Massimino con la prima squadra di Gian Marco Distefano, classe 2000, provato nella posizione di esterno d’attacco. Il Catania gestisce e non soffre, l’1-0 vale il terzo successo in campionato, ma alla gioia dei 3 punti corrisponde il sospetto che qualcosa nello spogliatoio sia accaduto: Lo Monaco lancia la bomba: Biagianti, Bucolo e Marchese rischiano la tribuna per l’intera stagione.

Tabellino

Catania-Viterbese 1-0

Marcatori: 54′ Lodi

Catania (4-3-3): Furlan; Calapai, Mbende, Silvestri, Pinto; Welbeck, Lodi (38’st Rizzo), Llama (32’st Distefano); Di Molfetta, Di Piazza (38’st Curiale), Mazzarani (20’st Dall’Oglio). All: Camplone.

Viterbese (3-5-2): Vitali; De Giorgi, Atanasov, Markic; Bezziccheri (1’st Urso), Besea (33’st Svidercoschi), De Falco (14’pt Milillo), Antezza, Errico; Pacilli (26’st Molinaro), Tounkara (1’st Volpe). All: Lopez.

PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ

Articoli simili