Dal “Ceravolo” si esce con zero punti. La Sicula Leonzio cade a Catanzaro, 3-1 il risultato finale a favore della squadra di Auteri, che si prende così la vetta della classifica in attesa del posticipo tra Bari e Reggina. Grieco aveva chiesto alla squadra bianconera una prova di coraggio, al cospetto di un avversario in lotta per i piani altissimi della graduatoria: la Leonzio ha risposto mantenendo il risultato in equilibrio per oltre un’ora e difendendosi dagli assalti dei giallorossi con il suo ormai collaudato 3-5-2.

Il Catanzaro domina il possesso, la Leonzio, guidata dal trio difensivo Sosa-Petta-Ferrini, resiste e chiude il primo tempo a reti inviolate. A inizio ripresa, gli ospiti sfiorano addirittura il vantaggio con un bel gesto in acrobazia di Maimone che trova la risposta di Di Gennaro. Quindici minuti più tardi, l’episodio che stappa la partita: punizione dalla destra di Di Livio, colpo di testa in anticipo di Fischnaller e sfortunata deviazione del bianconero Megelaitis. È 1-0 Catanzaro, è il gol che non ci voleva e che di fatto segna in maniera decisiva la partita.

Poco dopo lo stesso Fischnaller scappa via sulla sinistra e mette in mezzo il pallone per Kanoute che appoggia comodo in rete per il 2-0 dei calabresi. La gara, per i bianconeri, è a questo punto compromessa. La Sicula prova a rientrare in partita, ma all’85’ Sicurella commette fallo da rigore su Celiento. Giannone trasforma dal dischetto per il tris dela squadra di Auteri. C’è ancora tempo per vedere il gol praticamente a tempo scaduto di Lescano, già al suo terzo centro in cinque gare ufficiali.

Un acuto che non evita alla Sicula Leonzio la seconda sconfitta in tre gare. Un inizio di campionato, quello dei bianconeri, che era però complicato a livello di calendario: già incrociate due big come Bari e Catanzaro, rinviata la trasferta di Teramo, la squadra di Grieco può forse rimproverarsi solo il pari interno con la Paganese. Con un solo punto in graduatoria, la classifica però piange: la Leonzio deve cominciare a correre.

Tabellino

Catanzaro-Sicula Leonzio 3-1

Marcatori: 62′ Fischnaller, 69′ Kanoute, 86′ Giannone, 97′ Lescano

Catanzaro (3-4-3): Di Gennaro, Celiento, Riggio, Martinelli, Statella (dal 45’ Favalli), Maita, De Risio, Casoli (dal 45’ Di Livio). Nicastro (dal 81’ Quaranta), Fischnaller (dal 72’ Giannone), Kanoute (dal 72’ Mangni). A disposizione: Mittica, Nicoletti, Signorini, Elizialde, Bianchimano, Figliomeni, Risolo. All. Auteri.

Sicula Leonzio (3-5-2): Nordi; Sosa, Petta (dal 68’ Tafa), Ferrini; Parisi, Maimone (dal 51’ Megelaitis), Palermo (dal 68’ Lescano), De Rossi (dal 68’ Bariti); Sicurella; Grillo (dal 57’ Cozza), Scardina. A disposizione: Polverino, Esposito, Manfrè, Sinani, Sidibe, Vitale. All. Grieco

PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ

Articoli simili