Un pareggio e due sconfitte nelle prime tre gare. L’avvio di campionato della Sicula Leonzio non è stato semplice, con la squadra bianconera al momento ferma a quota uno in classifica. Un inizio di stagione reso difficile dal calendario: la squadra di Grieco ha infatti ancora una gara da recuperare, la trasferta di Pescara contro il Teramo che si giocherà il 9 ottobre, e ha già sfidato due big del campionato: Bari e Catanzaro.

Contro i pugliesi i bianconeri se la sono giocata alla pari, perdendo 2-0 ma meritando quantomeno il pareggio. La sconfitta in Calabria è stata invece più netta, anche se i lentinesi avevano mantenuto la gara in equilibrio sino all’ora di gioco. Il rammarico, dunque, è soprattutto per il pari interno con la Paganese: una gara sulla carta alla portata, che però gli uomini di Grieco hanno rischiato di perdere trovando il pari a cinque minuti dalla fine con il rigore trasformato da Sicurella.

Un avvio di calendario difficile, dicevamo, e anche le prossime gare non saranno facili: domenica, al Sicula Trasporti Stadium, arriva una Ternana reduce dal primo stop stagionale; mercoledì prossimo, invece, si va al Viviani di Potenza, campo su cui è già caduto il Catania. Impegni sulla carta complicati, ma la Leonzio dovrà tirar fuori qualcosa in più rispetto a quanto mostrato finora: il leone vuole tornare a ruggire.

PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ

Articoli simili