Due su due. la talentuosa Berretti del Catania viaggia a ritmo spedito, la squadra allenata da Ezequiel Carboni non manca l’appuntamento con la vittoria e all’esordio in casa nel girone F di campionato, raccoglie un successo importante contro i pari età della Casertana.

Tre punti e prestazione, ciò che il tecnico etneo auspicava dopo la già convincente trasferta del debutto a Vibo, i giovani rossazzurri giocano un calcio propositivo e concreto. Ancora una volta ad aprire le marcature è il centrocampista e capitano classe 2001 Luigi Rossitto, leader in campo e veterano nonostante l’età.

Un colpo di testa su spiovente di Giuffrida che ha regalato il vantaggio ai rossazzurri, disposti anche in questa occasione con un 4-3-3 giovane e frizzante. Gli etnei impongono il loro gioco anche all’alba della seconda frazione, ed è proprio in avvio di ripresa che Franco Carboni, figlio del tecnico rossazzurro nonché il più giovane del gruppo, capitalizza al meglio un contropiede, batte Esposito siglando il raddoppio.

È il primo centro per la punta classe 2003, un elemento per cui il Catania conserva più di una speranza insieme all’altro gioiello di casa Carboni, il 14enne Valentin.

A nulla conta, se non per arricchire il tabellino, l’autorete che permette ai campani di accorciare le distanze battendo un Coriolano esente da colpe. Il Catania Berretti vince ancora e si conferma formazione forte e quadrata, gli etnei in vetta al raggruppamento F affronteranno nel prossimo turno i pari età della Paganese.

PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ

Articoli simili