Il tempo delle chiacchiere è finito, è ora di fare sul serio. Scatta sabato pomeriggio a Palermo il campionato nazionale di Serie A2 per l’Handball Club Mascalucia di coach Salvo Cardaci, squadra che si presenta ai nastri partenza del torneo cadetto con diversi obiettivi rispetto al passato ma stessa grande ambizione.

Per la formazione etnea del presidente Pagano subito un derby, di fronte la matricola Cus Palermo, formazione anch’essa giovane e preparata. In comune le due squadre hanno il target della salvezza, ecco perché il confronto tutto siciliano è già uno spareggio, ma al contempo un’opportunità per partire bene.

A disposizione di mister Cardaci una rosa giovane e che ha già dimostrato il suo valore nei campionati giovanili: buona parte dell’organico mascaluciese è infatti la stessa che nella passata stagione ha festeggiato i titoli under 19 e under 17. Linea verde frutto della programmazione mirata a forgiare i campioni del domani. Vivaio solido è anche sinonimo di intesa, il gruppo che si appresta a debuttare in campionato si conosce da anni e questo elemento potrebbe alla lunga fare la differenza.

In vista dell’esordio, in programma alle 16:00 al PalaCus di Palermo, il tecnico non potrà contare sugli indisponibili Giuffrida e Paganello. Mascalucia ai blocchi di partenza: sarà un torneo arduo e lungo, se si vuole competere ad alti livelli occorrerà la concentrazione ottimale.

PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ

Articoli simili