Ciniche e travolgenti, è una Ekipe Orizzonte Catania in forma smagliante quella che nel secondo turno del campionato di Serie A1 femminile, ha superato non senza qualche difficoltà Trieste col punteggio di 15 a 10.

Alla piscina “Bruno Bianchi” le ragazze di Martina Miceli disputano un match intelligente, dando prova di grande solidità. In svantaggio di tre reti all’alba del secondo quarto le etnee non si sono scomposte, al contrario prima della pausa riescono a ribaltare il risultato grazie alle segnature di Garibotti (top scorer di giornata) Aiello e Ioannou.

Da lì in poi lucida amministrazione per un Orizzonte che stupisce per organizzazione e intesa, ama che non accontenta coach Martina Miceli, che al termine della gara ha definito imbarazzante l’atteggiamento iniziale delle sue ragazze:

“Quest’anno – ha continuato il tecnico nel post partita – tocca a noi decidere cosa essere: agnellini o tigri!” un messaggio chiaro che le atlete avranno già fatto loro.

PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ

Articoli simili