Critico, si può definire solo così il momento del Trapani in Serie B dopo l’avvio da incubo vissuto nelle prime 11 giornate.

La gioia incontenibile della promozione festeggiata lo scorso giugno è un ricordo sbiadito, i granata quest’anno allenati da Francesco Baldini hanno subito il salto in cadetteria, raccogliendo appena 6 punti in campionato, una sola vittoria e 3 pareggi che stanno costando caro, al momento l’ultima posizione in cadetteria.

Non paga una campagna acquisti insufficiente e forse la scelta sbagliata di non fare il possibile per trattenere Vincenzo Italiano, tecnico competente e che aveva creato con organico e tifoseria un legame speciale.

Trapani soffre, e non, non tanto la Serie B quanto i continui stravolgimenti tattici, dirigenziali e tecnici. Una programmazione difatto non esiste ancora e gli spettri di un fallimento progettuale iniziano ad aleggiare, a maggior ragione dopo il nuovo allontanamento del ds Raffaele Rubino. Forse anche per questa ragione il nuovo diesse Nember vuol correre ai ripari prima che sia troppo tardi.

In Sicilia è atteso infatti Jonathan Biabiany, molti lo ricorderanno per la sua parentesi nel grande calcio con le maglie di Inter, Sampdoria e Parma. L’esterno offensivo classe 1988 firma fino a giugno e sceglie Trapani per rilanciarsi tra i professionisti con un profilo basso ma affamato.

Il momento è noto a tutti ed ecco che i granata intendono regalare un’altra pedina di indiscussa esperienza a Baldini, parliamo dell’esperto Andrea Raggi, 35 anni, colonna portante del Monaco nelle ultime 7 stagioni. Il difensore si è svincolato dai monegaschi e potrebbe scegliere la città del sale come nuova tappa per la sua carriera.

PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ

Articoli simili