Rimpianto Meta Catania. A Mantova, in una gara che valeva per la settima giornata di campionato, i rossazzurri pareggiano 2-2 dopo aver chiuso il primo tempo in vantaggio di due reti. Il risultato resta positivo perché Kaos Mantova, al Pala Neolù, non aveva mai perso in stagione, ma vincere avrebbe portato la squadra di coach Samperi a -1 dal primo posto.

Poco male, il pari di Mantova significa terzo risultato utile consecutivo: restano tre le lunghezze di distanza dal terzetto in testa alla classifica formato da Signor Prestito CMB, Real Rieti e AcquaeSapone. Al Pala Neolù, il mattatore rossazzurro è Carmelo Musumeci: il capitano va a segno al 5’ con un destro che incontra la deviazione di un avversario, e al 17’ con un mancino chirurgico che non lascia scampo al portiere Ricordi. Musumeci conferma così l’ottimo stato di forma: 4 reti nelle ultime 3 gare.

Si va a riposo con la Meta in vantaggio 2-0, ma Mantova rientra nella ripresa: i padroni di casa sfruttano la superiorità numerica causata dall’espulsione del rossazzurro Dalcin segnando con Parrel la rete che riapre l’incontro. La traversa ferma Cesaroni per il possibile tris, e allora Leleco, a un minuto dalla fine, trova il gol che vale il definitivo 2-2. Peccato, ma adesso si torna al Pala Catania: i rossazzurri, sabato, sfideranno Real Arzignano.

PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ

Articoli simili