L’uomo del momento, un talento che si sta esprimendo in un contesto difficile, grazie all’impegno e alla professionalità di chi vuole arrivare in alto.

Il giovanissimo esterno di casa Catania Kevin Biondi ha parlato ai microfoni di Unica Sport: «Quello che desidero dare ai miei compagni, alla società e ai tifosi è tutto – esordisce il ragazzo classe 1999 – darei la mia vita per rivedere Catania dove merita di stare. Ruolo preferito? Preferisco la fase offensiva a quella difensiva, ma da parte mia c’è massimo impegno e dedizione, mi metto sempre a disposizione del mister»

L’importanza di Peppe Raffaele
«A mister Raffaele devo tutto, perché venivo da un periodo dove non giocavo alla Berretti all’impiego per 34 partite in Serie D con l’Igea Virtus con un playoff vinto, mi ha migliorato come giocatore e come persona»

Il Catania a -14 punti dalla vetta

«Fa rabbia, ma il calcio qualcosa ti toglie e qualcosa ti dà, quindi mi auguro che quando i punti conteranno il doppio, la fortuna possa assisterci di più».

Infine, un appello ai tifosi del Catania

«Come il mister, credo che questa squadra ha bisogno dello stadio pieno, della sua gente. Quando noi scendiamo in campo e sappiamo di essere in dodici e non in undici, siamo più forti».

PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ

Articoli simili