Il pallottoliere storico degli incontri tra Catanzaro e Catania è più che mai ricco. Le due compagini si sono infatti affrontate innumerevoli volte, basti pensare che sono più di 50 le occasioni in cui giallorossi e rossazzurri, hanno calcato il rettangolo verde una contro l’altra e sempre in un palcoscenico professionistico.

Dei 27 confronti al “Ceravolo” la bilancia dei precedenti pende nettamente a favore dei calabresi, che sono forti dei 13 successi ottenuti e gli 8 pareggi. Le 6 vittorie del Catania in terra calabrese, seppur meno della metà del conteggio complessivo, hanno sempre avuto una valenza importante.

Non serve portare la mente troppo a ritroso con i ricordi. Le ultime due partite giocate in casa dei giallorossi in Serie C contengono un dolcissimo sapore: l’ultimo precedente raccontò infatti di una vittoria in rimonta, l’unica lontano dal Massimino per il Catania di Walter Novellino, a firme Marotta e Di Piazza. Il Catania giocò a viso aperto una partita organizzata, cattiva e che illuse fin troppo la piazza, visto che la conclusione di quella stagione fu tribolata e ben lontana da quell’impronta di gioco.

Per Cristiano Lucarelli, tecnico rossazzurro, Catanzaro rappresenta forse il flashback migliore della sua prima esperienza da allenatore. La sfida del 31 marzo 2018, valida per la 33esima giornata, consegnò forse la migliore immagine del Catania in trasferta degli ultimi anni. Partita che si accese nel secondo tempo: di Barisic la rete che aprì le marcature, raddoppio di Curiale su splendida azione corale, poi Ripa e Antonio Porcino consolidarono il risultato, un Poker che lanciò i rossazzurri a sole due lunghezze dal Lecce capolista.

In generale, ed è questa la curiosità maggiore, l’allenatore toscano non ha mai perso contro i giallorossi, il bilancio parla di 3 successi e un solo pari, se vogliamo un elemento che aggiunge pepe alla partita di domenica sera, un posticipo che per ragioni eguali da una parte e dall’altra, sarà affrontato senza esclusione di colpi. Sfida fra squadre deluse e con le ginocchia sbucciate per quelle che furono le premesse di inizio-anno, ma soprattutto, grande classica del SUD: Catanzaro-Catania è il big match che arriva al momento giusto

di Marco Zappalà

PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ

Articoli simili