Valori diversi, target differenti. Nella prima giornata del girone di ritorno di Serie A femminile, la Virtus Ragusa rimedia al PalaMinardi la sua settima sconfitta stagionale in campionato, cedendo le armi al Real Grisignano, compagine veneta che proprio in virtù di questo successo aggancia le ragusane a 13 punti in classifica.

Poco mordente delle locali ma in primis meriti da attribuire alle ospiti nel 2 a 5 che ha punito le giallonere nella sfida di campionato. Partenza vivace, si esaltano i portieri ma soprattutto Privitera, che sfrutta un cross deviato e insacca l’1-0.

La Virtus comunque c’è e Othmani lo testimonia, siglando il parziale gol del pareggio e il suo primo centro stagionale. Le assenze pesanti in casa Ragusa (Pegue e Taina Santos ancora out per infortunio) risultano comunque determinanti nell’economia del match.

Grisignano al contrario prende il pallino del gioco e nella seconda frazione mettono un’impronta decisiva al match grazie alle realizzazioni di Ziero, Dias e Troiano, quest’ultima autrice di una doppietta.

A nulla se non per le statistiche vale la rete di Ana Alves, al Palaminardi finisce 5 a 2 per le venete, adesso appaiate all’ottavo posto. In casa Virtus Ragusa c’è tutta l’intenzione di rifarsi, chance che si presenterà domenica prossima sul campo di un’altra diretta concorrente per la salvezza, quella Florentia che all’andata espugnò di misura proprio il parquet giallo-nero.

PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ

Articoli simili