Intervenuto ai microfoni di Unica Sport nell’edizione delle 19:30, Curcio ha parlato a 360°

Cresciuto nel settore giovanile della Juve, Curcio conserva grandi ricordi: “Ero in coppia d’attacco in Berretti con Ciro Immobile, di lui ricordo la voglia di sfondare. Ho giocato con Giovinco e qualche volta ho avuto il piacere di allenarmi con Del Piero. La cosa che più mi ha colpito di Alex è che il primo giorno è stato lui a venirmi incontro e presentarsi..come se non sapessi chi fosse lui, un idolo”

Simpatico il siparietto sulla maglia numero 10: “Ammirazione totale per Francesco Lodi, per quello che ha fatto a Catania e calciatore, quando ho saputo che la 10 fosse libera…non ci ho pensato due volte, anche perché è il mio numero preferito”

Sull’amicizia e la stima per Andrea Mazzarani, calciatore con il quale ha più legato in queste settimane: “Per me è un top player del Catania, oltre questo ho scoperto una grande persona, seria, che si impegna e ci tiene. Umanamente e sportivamente. Chi mi ha impressionato di più? Giovanni Pinto, ha tutte le caratteristiche fisiche, caratteriali e tecniche per avere un futuro luminoso davanti a lui. Più in generale, il nostro segreto sta in questo, ci rispettiamo tutti e portiamo questa grande armonia di gruppo anche in campo”.

Infine, un grande desiderio: “Mi piacerebbe arrivare in Serie A con il Catania”

 

PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ

Articoli simili