Ospite nel consueto LIVE delle 19.30 di Unica Sport, il primo cittadino etneo, Salvo Pogliese ha parlato del momento di emergenza sanitaria, che sta attraversato la città e la provincia catanese, a causa del Covid-19:

Emergenza: “Lo stress è tanto, siamo abituati a stare in trincea, tra dissesto, alluvioni ed adesso il covid-19.  Stiamo vivendo un duplice dramma: il primo sanitario, anche se i numeri sono sicuramente più bassi rispetto alle regioni del nord come Lombardia, Veneto, Piemonte, Marche e così via.  Diciamo che gli ultimi risultati sono più confortanti anche se la situazione rimane pericolosa. Il secondo dramma è sostanzialmente finanziario, perché si è fermata bruscamente l’economia della città.”

Iniziative comunali : “Ci sono tante famiglie che sono in forte difficoltà. Abbiamo dato un segnale forte con la sospensione della Tari (posticipata al 1 giugno) e modificando il contratto di servizio con la SOStare per non far pagare gli spazi di sosta blu. Credo che siamo stati i primi in Italia.”

Aiuto concreto alle famiglie:Stiamo stanziando diverse iniziative per le famiglie come ad esempio il Bonus famiglia. Nei prossimi giorni comunicheremo i parametri per poterne usufruire. Inoltre stiamo organizzando una raccolta di fondi, dal titolo Catania aiuta Catania, che potrebbe essere erogata in buoni spesa al fine di poter aiutare ulteriormente le famiglie bisognose. Sicuramente lunedì comunicheremo il numero del conto corrente.”

Tentativi di ribellione: “E’ un rischio tangibile. Mi auguro che il Governo Nazionale possa intervenire al più presto perché i 25 milioni di euro stanziati sono poca cosa al momento.”

Caso Troina che ripercussioni può portare a Catania: Troina ha sempre avuto un rapporto costante con il capoluogo etneo. Guardiamo con rispetto la cittadina ennese, con l’augurio che tutto possa risolversi nel breve tempo. Speriamo rimanga una cosa circoscritta.”

PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ

Articoli simili