Intervenuto brevemente nel corso dell’edizione delle 19.30 del LIVE di Unica Sport, il presidente del Catania Gianluca Astorina ha commentato la situazione del club rossazzurro, dall’argomento cessione sino alla possibile, ma difficile, ripresa del campionato.

Stiamo lavorando, stiamo facendo il possibile. Possibili tempistiche? Non c’è una data. Dobbiamo seguire una procedura, e non possiamo fornire una data. Ci stiamo attivando per risolvere le cose, questo è certo. Ma non posso dare date visto che c’è una procedura in atto. Il Comitato? Non c’è ancora stata una nuova proposta da parte loro, ma sicuramente arriverà. Siamo aperti a tutte le soluzioni, ci sono degli altri piccoli pourparler: vediamo se si concretizzeranno in trattative”. 

Una battuta anche sul campionato: “Secondo me è impossibile riprendere a giocare in Serie C. Se ci fosse, nel caso, la forza economica da parte nostra per tornare in campo? Sì. La situazione di difficoltà coinvolge tutte le società di terza serie, dovranno arrivare aiuti dalle federazioni a tutti i club, compreso il nostro. La quasi totalità delle società di C, tranne forse Monza, Bari e Reggina, avrà bisogno di una mano d’aiuto. I presidenti di C sono imprenditori che per passione investono nella squadra di calcio ma, vista la situazione, preferiranno investire sulle loro aziende, che al momento sono chiuse. L’orientamento delle società, comunque, è comune. Consideriamo anche tutti i protocolli che saranno inseriti, e che riguarderanno per esempio gli allenamenti. Solo il Catania potrebbe allenarsi, perché ha un proprio centro sportivo. Tutte le altre società come dovrebbero fare? E come si organizzerebbero le trasferte, tramite carovane di macchine?”.

PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ

Articoli simili