Quando si parla del Calcio Catania non ci si annoia mai, lo sanno bene Astorina e Di Natale che in un periodo dove tutto è fermo, continuano imperterriti a lavorare tra le varie vicissitudini.

L’argomento all’ordine del giorno sono gli stipendi di gennaio e febbraio che la società etnea deve versare ai propri tesserati.

Dopo la lettera mandata dai calciatori alla dirigenza, nella quale si minacciava una diffida e messa in mora, si inizia a muovere qualcosa.

Già in questi giorni verranno emessi i primi bonifici ai giocatori che percepiscono un compenso più basso.

L’obbiettivo è quello di riuscire a pagare entro fine mese tutte le spettanze, compito non semplice per Milazzo e per l’ad etneo che oltre a dover fronteggiare l’emergenza finanziaria dettata dal COVID-19, devono incrementare la scarsa liquidità del club di Via Magenta.

Sappiamo bene che il Catania oltre che vantare dei crediti, è in attesa del totale rimborso delle fideiussioni versate per partecipare al campionato.

Situazione in evolversi, la partita si gioca su più campi e la corsa contro il tempo si fa sempre più avvincente.

 

Edoardo Sergi

PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ

Articoli simili