Nella giornata di oggi, ai microfoni di Unica Sport ha parlato l’avvocato civilista Francesco Guarnaccia, esperto in diritto fallimentare. Ecco le sue dichiarazioni

“Il Catania è ancora vendibile. Non ci sono ostacoli giuridici sotto questo punto di vista, si tratta semplicemente di un’operazione matematica. La forza della proposta finanziaria ed economica del Comitato farà la differenza. Dovrà far capire con un programma ben strutturato come intendono procedere con il ripianamento del monte debiti. Indubbiamente si tratta di un piano di risanamento importante, deve essere chiaro. Prevedere i tempi di fissazione delle udienze non è mai semplice, dal punto di vista della procedura normalmente per un giudizio civile bisogna lasciare un tempo di tre mesi per le difese mentre invece per quelle fallimentari il tempo minimo è di 15 giorni, quindi nella sezione fallimentare si va più spediti.

L’attenzione della Procura si concentrerà soprattutto su come si svilupperà il piano di risanamento da parte del comitato. Al Tribunale interessa che questo stato di insolvenza venga superato. Laddove venga dichiarato fallimento verrà nominato chiaramente un curatore, i reati andrebbero dalla bancarotta semplice alla bancarotta fraudolenta, questo però è tutto da verificare. Pulvirenti chiaramente dovrà rispondere del proprio operato e della condizione economica del Calcio Catania. Si tratta di cinque esercizi che il Calcio Catania produce in perdita, questo ha portato ad operare con un capitale al di sotto del minimo previsto dalla legge. Il Pm lascia intendere che si è operato al di sopra delle proprie possibilità andando a ritroso, cioè spendendo senza poterlo fare. Il Pubblico Ministero fonda la sua domanda cautelare sostanzialmente dicendo che il management è responsabile per non aver ricostituito il capitale sociale entro i termini previsti dalla legge. Tra le motivazioni e memorie difensive del Cda rossazzurro chiaramente c’è la norma che proroga fino al 31 Dicembre 2020 per il Coronavirus e permette dunque la ricapitalizzazione entro fine anno, allungando i tempi permessi. Questa è una settimana decisiva.”

PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ

Articoli simili