Mentre si attende l’ufficialità della ripresa delle ostilità nel campionato di Serie C, con la disputa, ormai certa, di playoff e playout (oggi alle ore 12.00 si riunisce il Consiglio Federale), le società del Girone C cominciano a scaldare i motori in vista della postseason. Delle nove squadre del Girone C aventi diritto di partecipazione ai playoff – attende la Vibonese, che sarebbe la decima qualificata qualora la Ternana superasse la Juventus Under 23 in finale di Coppa – solo il Catania, al momento, risulta non aver abbozzato un programma di ripresa.

A Bari i calciatori sono già in sede, in via di completamento gli accertamenti sanitari in modo da preparare la ripresa degli allenamenti. A partire da oggi i calciatori del Monopoli si sottoporranno ai test sierologici, a seguire si partirà con gli allenamenti individuali. Entro la fine della prossima settimana, fa sapere la società biancoverde, saranno eseguiti i tamponi: se tutto andrà bene, via agli allenamenti collettivi. Già completato, in casa Potenza, il primo “giro” di tamponi.

La Ternana, da venerdì 5 giugno, ha ripreso gli allenamenti collettivi: squadra già in campo agli ordini di Gallo. Il Catanzaro ha già ripreso gli allenamenti in gruppi ristretti e, completati i due giri di tamponi, da oggi comincerà con gli allenamenti collettivi. Il Teramo ha fissato al 10 giugno il giorno del raduno per iniziare a eseguire esami e test sierologici. La Virtus Francavilla – che sarebbe l’avversaria del Catania ai playoff se la Ternana perdesse la finale di Coppa – da venerdì si allena in piccoli gruppi: in programma oggi il primo ciclo di tamponi. Per l’Avellino sono partiti allenamenti individuali e in piccoli gruppi: già eseguito il primo ciclo dei tamponi. E il Catania? Tutto tace sul fronte rossazzurro, ma la sensazione è che si sia già in forte ritardo.

PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ

Articoli simili