Sono passati ormai tre mesi dall’ultimo match di campionato giocato dalla Sicula Leonzio (vittoria per 1-0 in casa contro il Rende con gol di Lescano). La squadra è tornata ad allenarsi il 10 giugno. Mister Vito Grieco ha a disposizione due settimane per capire chi sono i giocatori sui quali fare affidamento per il 27 giugno, data del match d’andata contro il Bisceglie.

Basterebbero due pareggi alla compagine bianconera per assicurarsi la permanenza in serie C. La Sicula potrebbe pensare di adottare un atteggiamento più prudente nel match d’andata. Proprio la difesa è stato uno dei punti di forza della Leonzio fino a prima dello stop, e i due simboli della retroguardia bianconera sono il portiere Marius Adamonis e il capitano Cristian Sosa. Il giovane estremo difensore lituano è arrivato a gennaio in prestito dalla Lazio e si è conquistato la fiducia di tutti a suon di parate, alcune anche decisive, diventando una colonna della squadra. Il difensore uruguaiano invece è il giocatore con più minuti giocati in stagione, 2443’ suddivisi in 30 partite (81’ di media a partita): carisma e leadership gli sono valsi la fascia di capitano, il rispetto dei compagni e l’affetto dei tifosi. Un autentico punto di riferimento per tutti, dentro e fuori dal campo.

Per quanto riguarda il centrocampo ci si affiderà alla regia dell’ex rossazzurro Saro Bucolo. Il numero 30 è il tramite da cui passano tutte le azioni della Leonzio ed inoltre ha dimostrato di avere la capacità di rendersi pericoloso, soprattutto con i tiri dalla distanza. Grande lottatore in mezzo al campo, Bucolo è un uomo squadra ed è apprezzato dalla piazza lentinese, la quale gli riconosce qualità da leader.

E infine, il bomber: Facundo Lescano. 11 gol stagionali, 6 nelle ultime 5 partite prima del lockdown. Tecnica, rapidità e un innato senso del gol sono le caratteristiche principali del numero 32 bianconero. La sua esplosione corrisponde al periodo di massima forma della Sicula Leonzio, che grazie ai suoi gol era riuscita a guadagnarsi la salvezza virtuale prima della decisione del Consiglio federale.

Adesso Vito Grieco avrà bisogno del suo delantero per vincere i playout, così come avrà bisogno di tutta la squadra. Ancora due settimane e la Sicula si giocherà la stagione e la permanenza tra i professionisti.

PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ

Articoli simili