Nel corso della diretta delle ore 13 di Unica Sport, l’avvocato Giovanni Ferraù, presidente del consiglio del Cda della Sigi, società per azioni che si è fatta avanti per l’acquisizione del Catania Calcio, è intervenuto sull’ultima novità relativa alla conferma da parte del Tribunale del bando per la cessione del club rossazzurro:

“Abbiamo accolto festanti la notizia della conferma del bando. Adesso siamo pronti a presentare immediata offerta. Abbiamo fatto richiesta accesso alla data room per visualizzare tutti i documenti. Lunedì mattina effettueremo alle 9:30 effettueremo il bonifico (deposito della caparra) del 5% previsto dal bando”

L’accesso alla data room l’avevamo fatto già prima della decisione del Tribunale su Finaria. Abbiamo lavorato giorno e notte per salvare la matricola 11700, per salvare posti di lavoro di tutte le persone che lavorano a Torre del Grifo e nell’entourage. L’obiettivo unico di SIGI resta la salvezza della matricola. Quella del Catania a prescindere dalla matricola è stata una mia esternazione dettata probabilmente alla stanchezza. Ci tengo a sottolineare che con Fabio Pagliara siamo in assoluta sintonia

Non possiamo promettere sole e luna – continua il presidente del cda di SIGI Ferraù – ma un impegno serio certamente, soprattutto sul prossimo campionato. Stiamo sì cercando nuovi soci, dato che l’indomani dell’asta partirà l’azionariato diffuso. Per il momento puntiamo a gruppi di una certa rilevanza che rappresenterebbe una novità rispetto al passato.

La compagine è solida e forte. Possibili nuovi colpi di scena? No, stiamo lavorando concentrati su noi stessi, pensiamo solo alla matricola. Tra sabato e domenica ci riuniremo nuovamente per la nostra strategia e per capire fino a dove arrivare anche in base a ipotetici nuovi inserimenti durante l’asta

PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ

Articoli simili