Nella sala congressi di Torre del Grifo il mister del Catania Giuseppe Raffaele ha risposto alle domande dei giornalisti presenti per presentare la gara di domani contro il Monopoli. Ecco le parole del tecnico rossazzurro:

“Questa settimana è servita per migliorare sugli errori e plasmare ancora di più questa nuova creatura. È chiaro che vincere aiuta ad aggiungere entusiasmo e compattezza. Sulla gara di domenica scorsa, ho cercato di cogliere aspetti positivi come quello legato alla capacità di riprendere il risultato. Per domani valuteremo la condizione degli ultimi arrivati, certamente #Piovanello è appena arrivato mentre #Tonucci sicuramente avrà bisogno di tempo per inserirsi nel pacchetto arretrato. #Sarao e #Reginaldo sono stati criticati contro la #Paganese ma non giocavano una partita ufficiale dallo scorso marzo e, pertanto, hanno bisogno di tempo per trovare forma fisica e condizione. #Vicente è un giocatore che, a causa di un problema fisico, non ha fatto in pieno la preparazione ma, come visto domenica scorsa, è un giocatore che quando entra può darci geometrie importante. In tal senso, la mancanza di due giocatori come #Maldonado e #Pinto ci fa perdere qualità e imprevedibilità ma sono convinto che appena saremo a pieno regime potremo esprimere un bel calcio. Ci sono alcune situazioni che possono variare di partita in partita ma, in questo momento, serve giocare e vincere per dare fiducia ad un gruppo che sta nascendo. #Furlan è tornato ad allenarsi con noi da metà settimana e domani sarò con noi a #Monopoli, poi da oggi a lunedì posso succedere tante cose in chiave mercato. Ci tengo a sottolineare che c’è qualche giocatore che da gennaio ad oggi, a causa della pandemia, ha giocato solo 5 partite ufficiali. Pertanto diamo tempo a tutti per trovare la condizione e poter esprimere giudizi anche su quei calciatori che la piazza sembra voler subito criticare.

Tutto ciò che succede fuori dallo spogliatoio non ci crea il minimo pensiero perché io sono sereno e sono venuto qui per rendere felice la città e i tifosi rossazzurri.

PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ

Articoli simili