Così proprio non va
Momento di vera e propria crisi in casa Catania, dopo le due pesanti sconfitte contro Ternana e Bari e il pareggio deludente nel derby contro il Palermo
Il gruppo di Raffaele sembra essere diventato la brutta copia di quello visto nelle prime gare di campionato, con gli Etnei passati da essere squadra solida e cinica ad una più fragile e poco incisiva.

La difesa, punto forte del Catania di inizio campionato, sembra essersi trasformata in una retroguardia improvvisamente meno sicura: 8 goal subiti nelle ultime 3 partite, reti incassate soprattutto in assenza del centrale Denis Tonucci, la cui presenza in campo sembra essere determinate per un maggiore equilibrio difensivo.
Il difensore ex Juve Stabia potrebbe saltare la prossima sfida, e viene spontaneo chiedersi come il Catania possa schierarsi dietro vista la mancanza di una vere alternativa nel ruolo
Se la difesa non da più sicurezze, le vere lacune del Catania cominciano dal centrocampo in su

Gli Etnei non riescono mai ad imporre il proprio gioco e questo si tramuta in una fase offensiva sterile e prevedibile, con il Catania che è riuscito a mettere a segno solo 7 goal di cui 5 su palle da fermo e 2 su azione, anche se tra quest’ultimi risultano un autogoal in occasione della partita contro il Bari e un goal importante ma per certi versi fortuito nel derby contro il Palermo.
Il Catania insomma non decolla,al contrario rischia di precipitare in una spirale di risultati e prestazioni negative
Le motivazioni potrebbero essere tante: Le assenze di due pedine fondamentali come Sarao e Piccolo stanno pesano sull’economia offensiva della squadra, ma anche il rendimento fino ad ora deludente di alcuni singoli sta influendo sulle prestazioni degli etnei

C’è poi da chiedersi anche se il gruppo stia recependo le indicazioni fino ad ora fornite da mister Raffaele o se la squadra ancora non stai assorbendo bene i dettami dell’allenatore rossazzurro
In ogni caso, in vista di una trafserta impegnativa come quella di Teramo serve una scossa, un cambiamento risulta necessario perché così proprio no va!

PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ

Articoli simili