Intervenuto nel corso della diretta delle ore 13.00 di Unica Sport, il sindaco di Catania Salvo Pogliese è tornato sui contenuti dell’incontro tenutosi ieri a Torre del Grifo con Joe Tacopina, che stamane ha lasciato la città etnea dopo una visita durata due giorni.

L’INCONTROLa percezione che ho avuto al termine di questo incontro durato due ore è stata entusiasmante. L’idea che mi sono fatto di Tacopina è quella di una persona molto determinata, innamorata della nostra città e del Calcio Catania. Comprende le potenzialità della Sicilia e di Catania a livello imprenditoriale. C’è stata grande empatia tra me e lui, ho percepito anche un ottimo rapporto con Gaetano Nicolosi. Credo ci siano ottimi elementi per aprire un nuovo capitolo per la nostra squadra e la nostra città.

STADIOIn passato non c’è stata una vera e propria convenzione, ma di fatto la responsabilità per la manutenzione ordinaria e straordinaria è attribuita al Catania nonostante un pagamento significativo del canone per l’affitto. Vi era però anche una contropartita non indifferente, determinata dalla gestione dei punti vendita e dei chioschi all’interno dello stadio. Ovviamente senza pubblico diventa una pseudo convenzione eretica, perché per il Catania ci sono solo costi e nessuna entrata. Andremo invece ad immaginare una convenzione molto articolata che contiamo di definire da qui a breve. Sulla convenzione ho preso un impegno che voglio mantenere. Ci confronteremo con i miei dirigenti e con gli avvocati del Catania Calcio per trovare una sintesi, una soluzione di grande equilibrio che possa durare per tre o cinque anni.

NUOVO STADIO E TACOPINAAbbiamo preso un impegno per utilizzare una parte delle risorse extra-comunali per portare delle migliorie allo stadio Massimino. Tacopina ha chiesto interventi per migliorare l’impianto. Quando il Catania andrà in Serie B e poi in Serie A, cosa che io sono certo avverrà, è poi giusto pensare alla costruzione di un nuovo stadio o al totale rifacimento dello stadio Massimino, eliminando la pista d’atletica. Ovviamente è irrealistico immaginarlo adesso, ma dovessero andare così le cose, sarà giusto pensarci.

INVESTIMENTI OLTRE IL CALCIOHo toccato questo argomento appositamente, chiedendo, da sindaco di Catania, di immaginare investimenti significativi nella nostra città. Ho detto a Joe che sarei felice se immaginasse investimenti anche nel nostro settore turistico-alberghiero oltre che sulla squadra. Ho cercato di fargli capire che Catania ha potenzialità enormi, di cui lui è consapevole. Mi ha risposto che stanno pensando anche a questo. Sono uscito da quella stanza assolutamente entusiasta. Ho detto anche a Tacopina che, da sindaco, mi augurerei rimanesse anche una compagine catanese all’interno della società. Tacopina ha parlato col presidente del Credito Sportivo, con il quale credo intrattenga degli ottimi rapporti. Parliamo di un imprenditore che ha una trattativa molto avviata con il Catania Calcio, non ancora concretizzata ma io sono molto ottimista. Scibilia? È arrivato un po’ in ritardo, mi sono confrontato in breve con lui insieme all’assessore Parisi.

Fonte foto: Salvo Pogliese Pagina Facebook

PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ

Articoli simili