Concentrazione e serenità ritrovata in vista della sfida del “Simonetta Lamberti”, stadio stregato per gli etnei. Nei nove confronti disputati sul campo della Cavese, infatti il Catania ha avuto la meglio soltanto in un’occasione, quella della passata stagione. Tra l’altro quella partita si giocò sul campo neutro di Castellammare di Stabia, dunque arriva l’occasione giusta per sfatare questo tabù. A poche ore dal match  hanno parlato in esclusiva ai nostri microfoni, il preparatore dei portieri Armando Pantanelli ed il centrocampista rossazzurro Jacopo Dall’Oglio. Ecco le dichiarazioni dei due protagonisti:

Dall’Oglio: “Sono consapevole che a volte sono stato criticato giustamente, ci sta perché il calcio è anche questo. L’importante è remare tutti dalla stessa parte, quindi per il bene del Catania. La vittoria contro l’Avellino ci ha regalato un pò di serenità, purtroppo venivamo da un periodo pesante ma adesso siamo concentrati e sereni per affrontare al meglio questa gara contro la Cavese. Dobbiamo sfoderare una grande prestazione, se ci riusciremo arriverà anche il risultato. Il motivo della differenza di rendimento rispetto alla scorsa stagione è semplice: adesso sto bene a livello fisico. Purtroppo lo scorso anno ho avuto tanti infortuni e non mi hanno permesso di rendere al meglio. Forse mi ero anche adagiato un pò troppo dopo il campionato vinto con la maglia del Brescia. Sono contento della mia condizione fisica attualmente, spero di continuare così.”

Pantanelli:I ragazzi sono concentrati, speriamo di portare i tre punti a casa. Ho grande fiducia in questa squadra, ho sempre detto che ho la fortuna di allenare i tre portieri più forti di questo girone e continuo a ribadirlo. Sono molto contento di lavorare con loro. Purtroppo è arrivato questo problema per Alessandro Confente. Lo staff medico sta valutando l’entità dell’infortunio proprio in queste ore, speriamo che non sia nulla di grave. Ovviamente mi auguro che possa tornare in gruppo al più presto.Mister Baldini si è presentato molto bene, ottimo impatto sia con noi del vecchio staff che con il gruppo squadra. Siamo tutti molto contenti del suo operato, ovviamente il tempo ed il campo saranno i giudici migliori ma direi che è partito alla grande.”

di Marco Zappalà

 

 

PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ

Articoli simili