A poche ore dal gong che decreterà la fine del calciomercato il Catania acquista a titolo temporaneo le prestazioni sportive del giovane attaccante Luca Moro, nato a Monselice (Padova) il 25 Gennaio 2001. Cresciuto calcisticamente nel settore giovanile della società veneta nell’aprile del 2019 ha debuttato in Serie B . Nel 2019/2020 la giovane punta ha realizzato 10 gol in 22 gare con la Primavera del Genoa.  Nella scorsa stagione, Moro ha collezionato 8 presenze in Serie B con la maglia della Spal, 22 presenze in Primavera 1 impreziosite da 8 gol. Il giovane attaccante che si contenderà la maglia da titolare con Sipos, ha dichiarato di essere davvero entusiasta di questa opportunità. Diverse soluzioni proposte ma quando ha sentito Catania non ha avuto alcun dubbio sulla scelta giusta decidendo di firmare immediatamente.

Alla luce della risaputa crisi societaria il Catania allo stato attuale ha notevolmente abbassato il monte ingaggio liberandosi di stipendi importanti come quelli di Silvestri, Welbeck, Dall’Oglio e Sarao. Nella giornata di ieri hanno rescisso il proprio contratto anche Reginaldo e Giosa liberando due slot che dovrebbero essere riempiti almeno da un altro difensore ed un altro centrocampista. E’ la stagione dei giovani, rispetto alla scorsa stagione l’età media si è abbassata con l’acquisto di diversi giovani.

Sala, Stancampiano e Truppo sono stati i tre portieri scelti dal Direttore dell’area tecnica Maurizio Pellegrino. I due giovani difensori centrali Ercolani scuola Manchester United ed il sudamericano Monteagudo che dovrà adattarsi al campionato italiano.

In mediana è arrivato Provenzano che con ogni probabilità completerà il reparto al fianco di Maldonado e Rosaia, ma la promessa è Riccardo Cataldi, classe 2001 che mister Baldini ha avuto a disposizione nella stagione 2018/2019 con la Roma Under 17 e che dunque conosce molto bene. Nel reparto avanzato sono arrivati due calciatori di categoria: Russini e Ceccarelli. L’arrivo di Moro conferma i problemi fisici di Estrella rispedito al Genoa dopo non aver superato le visite mediche. Leon Sipos è la punta centrale scelta dallo staff tecnico etneo, classe 2001 dotato di una stazza fisica notevole, classico ariete pronto a farsi sentire all’interno dell’area di rigore.

Queste sono le operazioni portate a termine dalla dirigenza rossazzuro a pochi minuti dal gong. Un mercato caratterizzato dalle difficoltà economiche che ha evidentemente indebolito la rosa rispetto alla scorsa stagione. La speranza rimane quella di valorizzare i diversi giovani attualmente a disposizione di mister Baldini.

di Marco Zappalà.

PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ



PUBBLICITÀ

Articoli simili